.
Annunci online

giorgiozanin

Un segno da interpretare con responsabilità

Appuntamenti 9/3/2009

L'esperienza delle primarie è stata un grande esercizio di democrazia interna al Partito e un grande atto di coraggio e di generosità da parte di un gruppo di persone che a vario titolo mostrano grande passione e ripongono grandi speranze nell'evoluzione del PD. Le elezioni primarie si confermano come un ottimo strumento per l'esercizio democratico e anche in una fase delicata per il partito riescono a coinvolgere la base e farla sentire protagonista delle scelte, consolidando il proprio ruolo nella carta d’identità del partito.

L’esito non lascia dubbi: è stata espressa una forte volontà che orienta il partito a cambiare. La costanza, la determinazione, la chiarezza dell'obiettivo da raggiungere è stata infatti premiata da una vittoria limpida e netta, nonostante fossimo partiti svantaggiati e avendo contro l'intero stato maggiore degli ex partiti DS e Margherita. Grazie dunque a tutti per la grande energia profusa in ogni territorio, indispensabile per raggiungere un risultato così importante. Grazie per la fiducia che è diventata, come ho sempre detto, responsabilità condivisa, cosicché il voto non sia né un rito obbligato né una delega in bianco.

Anche a Sergio Chiarotto un ringraziamento, per aver accettato un democratico confronto e per aver reso possibile anche con la sua candidatura, una mobilitazione e un ampio dibattito sia sulle tematiche prettamente amministrative sia sui temi politici in generale. Tale dibattito e mobilitazione, attraverso maggior puntualità e forza comunicativa, potranno essere ancora più ampi nelle prossime occasioni. E’ la forza della nostra identità democratica a chiederlo.

La nostra vittoria alle primarie si colloca nel solco della spinta al rinnovamento di stili e persone che sta attraversando tutto il Partito democratico. Non si tratta, o non si tratta solo, di un rinnovamento generazionale: è la visione del Partito che è diversa e che oggi ha vinto e chiede di avanzare. Un Partito che non ha paura del dibattito interno, ma che sollecita l'espressione di posizioni diverse, salvo poi trovare una sintesi comune. Un Partito che fa uso degli strumenti di comunicazione più moderni, come mezzo per allargare la diffusione delle informazioni e per valorizzare il confronto politico. Un Partito che considera una ricchezza anche la partecipazione saltuaria dei cittadini alla vita interna, e che si sforza di creare coinvolgimento e interesse su iniziative concrete e specifiche. Un Partito che pensa che il suo primo dovere è quello di dare l'esempio ai propri cittadini sulle tematiche di moralità, sobrietà e di utilizzo delle risorse pubbliche. Un partito capace di formulare un disegno di futuro capace di attrarre le energie, le competenze e il consenso di molti.

Ora inizierà una fase importante: da un lato dobbiamo consolidare l'unità del Partito, superare le divisioni che giocoforza si creano col meccanismo delle primarie, a partire dal pieno coinvolgimento dei vincitori nelle responsabilità di partito anche in vista delle provinciali. La lealtà della dirigenza è una chiarezza necessaria. Questo permetterà di costruire un clima di fiducia che è la condizione necessaria per poter affrontare la competizione elettorale con piglio vincente. Le elezioni a giugno si vinceranno o si perderanno insieme! Dall'altro dobbiamo cercare il sostegno di una coalizione la più ampia possibile, per sfidare il centro destra e conquistare la presidenza della provincia. Tutti gli alleati potenziali hanno ora dal PD elementi più chiari per valutare il profilo della coalizione che mi auguro di guidare.

Giorgio Zanin




permalink | inviato da simitan il 9/3/2009 alle 10:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
INFO

Chi sono 

finanziamento della campagna elettorale 

programma elettorale della coalizione 

Categorie
tags
alessandro basso partito democratico giorgio zanin alessandro bagnariol primarie presidente provinicia di pordenone

scrivimi su:
segreteriazanin@gmail.com


Resta in contatto con noi
vuoi collaborare alla campagna per Giorgio Zanin? scrivi a
segreteriazanin@gmail.com

oppure via SMS allo 3498173804